Spedizioni Gratis in tutta Italia
Carrello

18 vini naturali sotto i 20 euro da comprare online, subito!

Postato da guido filippo serio il
18 vini naturali sotto i 20 euro da comprare online, subito!

Mai come in questo momento storico, le enoteche online sono diventate la nuova frontiera del piacere, nonché le uniche che siamo autorizzati a frequentare, ora che l’erba e il fumo sono solo un (piacevolissimo) ricordo, e scopri che pornhub premium non è poi tutta sta cosa, ora che è gratis e ce l’hai sempre. 

Alcuni consigli da un sommelier in cassa integrazione, per non morire di sete, durante questa epoca storica, in cui i piaceri fisici scarseggiano. 

Sono vini tutti vini naturali, costano tutti meno 20 euro, a volte anche molto meno, se non siete in cassa integrazione comprateli tutti, se no ne comprate solo due o tre, se no fate un colpo di telefono a qualche ex che vi deve dei soldi. 

Cheers Raga. 

TANNICO.IT

Costa Toscana Rosso IGT “Unlitro” 2018 – Ampeleia

Ampeleia unlitro

Un vino sulla carta incasinato, un blend di troppe uve per essere un grande vino, specie di sti tempi in cui molta gente (stupida) pensa che i grandi vini debbano essere per forza monovitigni, e pensa male.

Questo è un grande vino naturale, la bottiglia è naif disseta come poche cose al mondo, e costa meno molti vini industriali da mal di testa. Speziato balsamico, dissetante, le bottiglia è da un litro ma sarebbe meglio fosse da 4, vista la voglia che ti viene di berlo.

Montepulciano d’Abruzzo DOC 2018 – Cirelli

Cirelli Montepulciano

Un vino pazzesco, di rara rustica eleganza, scarico e intenso al contempo, una magia di equilibrio, fa sognare ma con umiltà

Viene fatto, il che non guasta, da un persona fantastica come spesso lo sono gli abruzzesi, dovrebbe costare il doppio per il vino che è ma voi a lui non ditelo. 

Vino Bianco “Bianco Pop” 2017 – Tenuta l’Armonia

Pop, Tenuta l’Armonia

Un bianco da pesce ma anche no, da qualsiasi cosa buona abbiate da mangiare. Minerale sapido, appagante, andrebbe venduto solo a casse da dodici facile com’è da bere, da Vicenza con furore.

Vermentino di Sardegna DOC “ Orriu Un anno dopo” 2018 – Quartomoro di Sardegna

Orriu Vermentino di Sardegna

Il Vermentino è da sempre il vino migliore del mondo sì, del mondo con gamberi, crostacei e tutte quelle robe lì che rendono la vita favolosa, questo poi, mediterraneo e fluido com’è, un vino dove pieno ma anche fresco, con un finale leggermente amaro che non se ne va mai più.

Terre Siciliane Frappato IGP 2018 – COS

Frappato Cos

Sono di parte perchè è siciliano ed è un frappato, potrei anche fermarmi qui.

Elegantissimo, esile solo all’apparenza, un rosso universale, quasi come l’amore, in inverno lo bevi con la carne in estate la passi in frigo due secondi e te lo bevi al porto mangiando pesce fresco all’inpiedi, arrostito sulle braci, appena si potrà uscire di nuovo. 

Emilia Rosso IGT “Il mio Lambrusco” 2018 – Camillo Donati

Lambrusco, Camillo Donati

Se con conosci Camillo Donati cosa vivi a fare, mi verrebbe da chiedermi. Non perchè è emilano, va beh di Parma, io sono di Reggio Emilia, ma per fortuna non seguo il calcio.

E’ messo nella tipogia Champagne e Spumanti, alcuni sommelier sfigati obietteranno, per me invece è proprio qui che deve stare, perchè è un vino pazzesco, lo bevi su tutto e dopo ti viene da baciare, a caso, degli estranei, cosa che per ora non puoi fare, per ora ci si accontenta di berlo registrarsi per la settimana gratis su pornhub premimum!

Se ce l’hai in casa #AndràTuttoBene

DECANTO.it 

PINK FREUD CAMPANIA ROSATO IGT

Pink Freud, Canlibero

Un aglianico naturale, potresti definirlo un rosato con le palle, o un rosso non rosso. Chiametelo come vi pare, (anche col tuo nome), ma qua si parla di un vino anarchico quasi punk, un sorso di potenza pura che ricorda i Green Day di quando andavo alle medie. Pazzesco, potente, (can)libero, ti fa venire voglia di suonare la batteria, se poi lo metti in frigo un po’ ne bevi una bottiglia a collo.

450 SLMVINO BIANCO FRIZZANTE

450 Slm

Veneto, c’è pure la Glera, ma tranquilli, al prosecco non ci somiglia per niente, se non per le bolle, ovviamente. Da bere all’aperto, quando si potrà o ora pensando di starci, colore pazzesco, freschezza assoluta, un vino non per fighetti, non ci fai la foto la per Instagram perchè la bottiglia finisce prima. 

ATTIA VINO ROSSO

Attia Rosso

Non c’è scritto ma è un Etna rosso, naturale, beva pazzesca più fresco di una scatola di Ricola, da berne a secchiate, il Nerello Mascalase più punk del mondo, il prezzo, per il vino di cui parliamo, è una barzelletta.

TI VOGLIO BENE VINO BIANCO 2018

In Piemonte fanno anche vini bianchi, un tempo li compravo solo perchè erano molto meno cari dei rossi, ma il cortese davvero è un bianco da avere in frigo sempre. La cantina nasce nel 1929 un anno di crisi pazzesca, con un nome molto attuale, che di questi tempi varrebbe, da solo, l’acquisto. 

SASSAIA GARGANEGA IGT VENETO 2018

Sassaia-2018

La Garganega probablmente, se non siete veneti, la conoscete solo se avete avuto una storia con Sommelier, una storia che valeva la pena vivere anche solo per quello. 

Maule il vino naturale in Italia si può dire l’ha quasi inventato, freschezza, grinta, puro godimento al palato, costa meno di una pizza per fighetti e ne vale molti di più.

ARCIPRESSI COLLINE LUCCHESI DOC 2015

Arcipressi-2015

La Toscana che non bevono i dentisti, Lucca, diciamo non la associ per fortuna ai vini che costano come l’affitto mensile di quelli che hanno fatto lettere. 

Un rosso di rara umiltà è così buono che non ci crede neanche lui, intenso ma scalpitante, non un filo di grasso d’alcol in più, dritto al cuore, come Miles Davis con l’altra band, quella con Shorter e quelli là. 

www.callmewine.it

Cantore’ Terre del Ving 2015

Cantorè 2015

Anche qui #ToscanaAccessibile, da Pisa con furore così buono che secondo me lo bevono pure a Livorno.

Sangiovese e Canaiolo, uno dei pochi matrimoni che durano.

Spesso, appagante, intenso, ti viene da arrostire qualcosa immediatamente, pure se hai a casa solo lenticchie. 

Bello davvero. 

‘Réserve del Conte’ Manincor 2017

Reservè del Conte

Lagrein 35%, Merlot 40%, Cabernet 25%, dall’Aldo Adige in biodinamica da sempre dal primo governo Ciampi, rosso di corpo carnoso e appagante, persistenza che sembra Andreotti, luce nel bicchiere, spazie al naso, bocca che non finisce mai.

Dovrebbe costare come uno Chateau bordolese costa come un libro di Paolo Crepet

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Pievalta 2018

Pievalta verdicchio

I verdicchio è buono sempre, per me, anche se ti impegni a farlo male, schifo non fa mai, figurati, se come qui, ti impegni a farlo bene. 

Giovane snello, rapace, se avete un balcone anche piccolo, invece di cantare canzoni di dubbio gusto, stateci sopra al tramonto con una bottiglia di questo, mentre la seconda aspetta in frigo, per la cena. 

Costa meno di un rivista di moto, ma ti porta ovunque. 

 

Valpolicella ‘Cà Fiui’ Corte Sant’Alda 2018

Ca-Fui-2018

Corvina 40%, Corvinone 40%, Rondinella 15%, Molinara 5% blend che fa sognare solo a scriverlo, figurarti a berlo, per fare bella figura con la tipa anche se siete in cassa integrazione, un rosso che appaga, seduce, scalda. Equilibrato elegantemente tannico, gran bel vino, siamo in Valpollicella d’altronde. 

Coenobium Monastero Trappiste di Vitorchiano 2018

Coenobium-2018

Un vino fatto dalle monache, un bianco semplice e rustico solo in apparenza, laziale ma senza alcuna collocazione calcistica, che nasce per dissetare, ma poi riesce a fare molto, molto di più. 

Sapido e fresco sa di campo d’aria aperta, estate, un vino ottimista, spirituale ma carnale anche allo stesso tempo, un vino che fa pensare davvero che andrà tutto bene

Renosu Rosso Dettori

Renosu-rosso-Dettori

Per rapporto qualità/ prezzo probabilmente il miglior vino rosso al mondo, piace anche alla mia fidanzata, che di solito si lamenta sempre, anche con vini che costano 3 volte tanto. 

Non ti stanchi di berlo mai, è fresco ma il finale è tondo, appagante, sensualissimo. Ne bevi due bottiglie prima di cena, due bottiglie durante, e due dopo, ti svegli, dopo aver fatto l’amore, che stai benissimo. 

Post Precedenti Post Successivi